lunedì 24 luglio 2017

Che cos'è l'amore, Giacomo Dacquino (recensione)

Che cos'è l'amore? Cosa vuol dire avere la capacità di amare? In realtà occorre subito chiarire che esistono almeno due tipi fondamentali di affettività: esiste l'amore per se stessi, l'amore intrapsichico, che nel suo senso più profondo, equilibrato e armonico, assume il significato di capacità di auto conoscenza, accettazione di sé; ed esiste l'amore relazionale, cioè quello verso gli altri, nelle sue molteplici varianti, dal versante sessuale a quello oblativo e spirituale. Quello che molti non prendono in considerazione è che l'amarsi e l'amare sono strettamente collegati. La disistima o, al contrario, l'ipervalutazione del proprio essere provocano infatti seri scompensi che non possono non riflettersi sulla vita di relazione, causando conflittualità e comportamenti sbagliati. In definitiva, se riuscissimo a conoscerci profondamente potremmo amare meglio noi stessi e gli altri. Soltanto amandosi infatti è possibile stringere relazioni mature e soddisfacenti, sia sotto il profilo affettivo che su quello sessuale. In questo volume vengono analizzati motivazioni e comportamenti immaturi e maturi dell'amarsi e dell'amare. Focalizzando tutti quegli aspetti che hanno un'effettiva rilevanza nella vita quotidiana, il libro permette al lettore di intraprendere un vero e proprio viaggio alla scoperta di sé e degli altri, fino alla consapevolezza che soltanto accettandosi pienamente si possono creare condizioni di esistenza e di rapporti interpersonali veramente congeniali.






Libro:Che cos'è l'amore
Autore:Giacomo Dacquino
Casa Editrice:Mondadori
Costo:10,50
Pagine:313
Dove comprarlo: Feltrinelli, Mondadori o Amazon
Consigliato: Assolutamente si

Chi è Giacomo Dacquino:
Medico, psichiatra, psicoterapeuta e docente universitario, esercita la professione a Torino, dove vive. È stato allievo e collaboratore di Silvano Arieti al New York Medical College, docente presso la facoltà Teologica di Torino, l'università Pontificia Salesiana, la facoltà di Medicina e chirurgia dell'università di Pavia. Relatore in congressi nazionali e internazionali, è autore di oltre duecento pubblicazioni di psichiatria, sessuologia e psicoanalisi e ha scritto numerosi libri tra cui, editi da Mondadori: "Che cos'è l'amore. L'affetto e la sessualità nel rapporto di coppia" (1994), "Paura d'amare. Come evitare e superare i fallimenti affettivi" (1996), "Legami d'amore. Come uscire dall'isolamento affettivo" (1997), "Credere e amare" (1998; premio speciale del presidente della Repubblica assegnatogli dalla giuria del premio Soldati), Bisogno d'amore (2002), "Seduzione" (2004), "Relazioni difficili" (2006), "Soldi, sesso e sentimenti" (2008), "Dove incontri l'anima" (2011) e "Impara a dire Ti amo" (2013). Per la sua opera scientifica nel 2000 è stato insignito del Premio Speciale del Presidente della Repubblica.
La mia opinione: Questo non è semplicemente un libro è un manuale, sull'amore sull'affettività, sulla sessualità, è uno di quei libri che bisognerebbe avere come libro di testo a scuola, perchè l'affettività, l'amore sono cose che forse  bisognerebbe insegnare. Questo libro è un viaggio alla scoperta di se stessi e degli altri, è traboccante di concetti, ogni pagina insegna, è difficile definire un libro come questo, perchè è uno di quei pochi libri che insegna e ti cambia, ti fa scoprire, ti dà gli strumenti per amarti comprenderti fino infondo. Un libro da leggere ad ogni età e da rileggere più volte nel corso della vita. Non vi citerò alcune parti del libro perchè questo libro è tutto importante, perchè educare all'amore, all'amarsi è di fondamentale importanza per una vita serena e piena.
Spero che la recensione vi possa essere utile.

"L'unico vero modo per essere liberi è  la conoscenza" 

A presto

Concetta




Nessun commento:

Posta un commento

Recensione:Correggimi se sbaglio di Giorgio Nardone

"Essere in sintonia con gli altri; saper chiedere quello di cui abbiamo bisogno; esprimere le proprie emozioni; non farci violare da un...